Il meglio della Sicilia: La Cattedrale di Noto

Cosa visitare in Sicilia La Cattedrale di Noto


Sorge al centro della città e si innalza sulla sommità di una grandiosa scalea a tre rampe, che sembra spingerla verso l’infinito e che divide la piazza principale in due grandiosi spazi semicircolari. La costruzione fu iniziata subito dopo il terremoto del 1693 e si completò nel 1770. All’architetto Vincenzo Sinatra si deve il progetto dell’intero edificio, anche se probabilmente si susseguirono diversi architetti.

Best places to visit in Sicily - The Cathedral of Noto

The Cathedral of Noto


La facciata è quindi un’armoniosa ed omogenea fusione di barocco e neoclassicismo. Essa è suddivisa in due superfici lineari, superiore ed inferiore, e propone quattro nicchie e due gruppi di quattro colonne corinzie, che creano contrasti di luci e ombre, dando un dinamismo spaziale splendido.
Due torri campanarie ai lati e un grande frontone centrale, ornati da 14 vasi in pietra calcarea e quattro statue, completano il prospetto. L’interno della chiesa è classicheggiante. La pianta, a croce latina, è a tre navate, con quella centrale più grande delle due laterali. La Chiesa custodisce l’urna d’argento, contenente i resti di San Corrado Confalonieri, ed un ricco archivio di rari manoscritti.